bagno turco

Bagno Turco : dove farlo e a cosa serve

Il bagno turco fa parte ormai della nostra cultura più di quanto possiamo immaginare. È un trattamento molto simile alla sauna che sfrutta le proprietà del vapore e del calore e, solitamente, viene annoverato tra i trattamenti di bellezza rilassanti e rigeneranti. Ma dove fare il bagno turco? Vedremo a breve che questo servizio è offerto da molte strutture e che rappresenta un servizio molto richiesto e quindi un facile investimento per alcuni gestori. I benefici del bagno turco riguardano sia il benessere fisico che psichico.

Molte persone non fanno differenza tra  sauna e bagno turco, in realtà sono due trattamenti simili, ma diversi. I due trattamenti alla fine hanno gli stessi benefici derivanti dall’esposizione ad una temperatura alta che fa sudare e regolarizza anche la pressione e la circolazione.

Sauna e bagno turco

Come detto sauna e bagno turco sono simili del principio di espansione del calore, ma si differenziano per ambiente e fonte. La sauna è un trattamento di origine finlandese ed formata principalmente di strutture in legno. L’ambiente è diverso: il bagno turco è formato principalmente da panche in pietra o marmo con delle fonti di acqua fredda disposte lungo i lati o anche al centro. L’umidità del bagno turco deriva da fonti di vapore disposte su tutte le pareti che fanno espandere il vapore in tutta la stanza creando una percentuale di umidità che può arrivare fino al 100%. Nella sauna il calore è dato da una stufa che crea un ambiente secco con alte temperature ma umidità che arriva fino al 15%.

Dove fare il bagno turco

Il bagno turco è un tipo di attività già conosciuto all’epoca dei greci e dei romani che lo praticavano nelle terme, dove avevano stanze dedicate ai trattamenti con vapore. Il trattamento simile al bagno turco, anch’esso oggi molto praticato e di origine araba, è l’hammam. La pratica di rilassamento attraverso l’uso di stanze calde  si utilizzava molto nelle terme romane quando dopo attività fisica o anche se ci si voleva rilassare si cominciava un percorso di rilassamento entrando in due zone calde e poi in una terza ( laconicum) dove la temperatura era altissima, ma l’ambiente secco e poi ci si tuffava nella piscina  di acqua fredda.

Il bagno turco viene effettuato in molti centri termali, come le più famose terme di montagna  , dove potrete godere del calore del bagno turco e del beneficio delle acque termali. Tuttavia, a differenza all’antichità, oggi il bagno turco si può fare anche nei centri benessere e persino nei centri sportivi.

In effetti molti centri si specializzano per la creazione degli spazi del bagno turco, che dopo l’attività fisica o una settimana stressante è un vero toccasana. La seduta di bagno turco consiste nella permanenza in questa stanza calda nella posizione che più si preferisce e poi dopo 15 minuti ci si bagna con acqua fredda in fonti vicine. Si permane nella stanza il tempo che riusciamo a tollerare, ma di solito quando le tempie iniziano a sbattere significa che bisogna uscire e rinfrescarsi.

Benefici del bagno turco

Il bagno turco fa bene alla circolazione  del sangue e anche alla pelle. La sudorazione permette di eliminare le scorie e di sentire la propria pelle subito più liscia. Il bagno turco fa bene anche alla purificazione e alla respirazione perché, se l’umidità raggiunge il 100%, le temperature non sono però altissime e questo permette una permanenza più lunga a respirare vapori. Infine, questo trattamento fa bene alla mente perché vi permette di concedervi un momento rilassante.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.