Fratta Terme: oasi naturale della Romagna. Molto più che un centro termale

Fratta Terme è una località romagnola del comune di Bertinoro , in provincia di Forlì-Cesena,  il cui parco termale è tra i più ampi dell’Emilia Romagna. Le proprietà benefiche delle acque provenienti dalle 11 sorgenti presenti nel Parco di Fratta Terme erano già conosciute sin dall’antichità, sebbene sia stato confermato solo nel 1927 quando fu rinvenuto nel parco un antico pozzo romano.

Le Terme sono state inaugurate dopo gli anni ’30 e solo nel 2008 è stato aperto un nuovo e moderno stabilimento dopo quasi 5 anni di chiusura per ristrutturazione. Nasce così il Grand Hotel Terme della Fratta che offre soggiorni di altissima qualità.

C’è chi preferisce le terme in montagna o le terme al mare e chi, invece, vuole unire i benefici delle terme alla possibilità di soggiornare in un Grand Hotel e allo stesso tempo avere ” a portata di mano” molte altre attività come quelle proposte dalla riviera Romagnola, raggiungibile in meno di mezz’ora.

A Fratta Terme i trattamenti offerti, come vedremo, sono di tipologia diversa e vanno da trattamenti salutari a trattamenti estetici. Insomma, tutto concentrato in un unico posto che mette assieme la bellezza di un’oasi naturale tra le più belle d’Italia, il beneficio di 7 tipologie di acque e tutto il confort di una struttura di lusso. I prezzi variano in base alla stagione e spesso si basano su offerte speciali. Soggiornare al Grand Hotel Terme della Fratta costa, per esempio nel periodo che va da gennaio fino alla metà di aprile,  dai 57 ai 97 euro a persona con un costo aggiuntivo di 15 euro per la pensione completa. I prezzi variano in base alla formula scelta e alle offerte in corso.

Parco di Fratta Terme

Il Parco Termale di Fratta è davvero un’oasi d’altri tempi. È delimitato dal torrente Rio Sarso al quale sono collegate le 11 sorgenti che portano acque dalle proprietà benefiche. Come attestano i resti di un pozzo romano,scoperti nel 1927, sicuramente anche in epoca  romana erano note le proprietà delle acque di queste sorgenti.

Nel 1849 Carlo Croppi, un negoziante della vicina Forlì, acquistò la località in cui sgorgavano le sorgenti con le acque benefiche, proprio per investire il suo capitale in una zona che aveva forti potenzialità di sviluppo. Le analisi sulle acque erano state già pubblicate nel 1812  dopo una ricerca a cura dei dottori Lucio Fusignani e  Carlo Rodi di Meldola

Le acque che troverete nel Parco di Fratta Terme sono di 7 tipi diversi: salse, salsobromoiodiche, sulfuree, salsosulfuree, ferruginose, magnesiache, arsenicali. 

Oggi il Parco presenta delle zone in cui sono state installate delle fontane per ciascun tipo di acqua, degli spazi all’aperto in cui possono essere svolte delle manifestazioni ed una zona boschiva che si trova sulla riva del Rio Sarso e dedicata a molte attività sportive organizzate anche dal Grand Hotel.

Grand Hotel Terme della Fratta

Il Grand Hotel Terme della Fratta è stato costruito nel 1920 ed è un enorme palazzo di stile neoclassico che, dopo una chiusura di 5 anni, ha riaperto i battenti nel 2008. Dopo 5 anni di ristrutturazione è ritornato a molto di più dell’antico splendore conservando lo stile neoclassico ed elegante che viene impreziosito da zone ed elementi di grande modernità.

Fratta Terme: i trattamenti più richiesti

Gli ospiti del Grand Hotel possono usufruire dei trattamenti curativi delle acque termale direttamente nelle vasche presenti nei locali dell’Hotel, possono visitare il parco e anche partecipare alle attività che vengono proposte per lo sviluppo di un turismo attivo. È presente anche un centro benessere che offre trattamenti estetici,  massaggi, rituali, percorsi di coppia. All’interno della struttura è anche possibile prenotare consulenze e trattamenti di medicina estetica. 

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.