Musica e relax in cima alle Dolomiti con il festival “I Suoni delle Dolomiti”

La musica come linguaggio universale del benessere e del relax. La montagna come spazio di libertà, in vetta dove la terra è più vicina al cielo. Fino al 27 agosto 2011 si ripropone sulle montagne trentine il festival “I Suoni delle Dolomiti”. La formula è sempre la consueta oramai da 17anni: trekking e concerti gratuiti, tra pascoli, rifugi di montagna e sotto i panorami sulle immense vallate.

Si sale e ci si mette in cammino insieme: amanti della musica e della montagna, musicisti e pubblico. Uniti da una passione sincera per le avventure del corpo e dello spirito.

Il cammino procede passo dopo passo, verso la vetta. La ricerca dell’arte è senza confini di stili, linguaggi e culture: dal classico al jazz, dalla canzone d’autore alla coralità, dalla musica etnica a quella contemporanea.

Il concerto, al termine del cammino, è un incontro di arte e natura. Il musicista sale con lo strumento in spalla, si siede sull’erba o sulla roccia e suona in mezzo al suo pubblico, libero da ogni convenzione e struttura.

Le escursioni sono tutte con le Guide Alpine e gli Accompagnatori di Territorio del Trentino e ogni percorso è caratterizzato da uno specifico grado di difficoltà:

T itinerario escursionistico-turistico

E itinerario escursionistico privo di difficoltà tecniche

EE itinerario per escursionisti esperti

EEA itinerario per escursionisti esperti con attrezzatura.

Importante indossare l’abbigliamento adeguato e portare con se l’attrezzatura necessaria: acqua, cibo e in particolare per gli appuntamenti de l’Alba delle Dolomiti sono indispensabili giacca a vento, berretto, guanti e torcia elettrica.

Il programma prevede artisti anche a livello europeo. Ecco alcuni appuntamenti:

–      Il 26 luglio ore 14 in Val di Fiemme, Alpe di Pampeago, Buse de Tresca in concerto Michel Portal, Luis Sclavis, due icone del jazz europeo

–      Il 28 luglio ore 14 in Val di Sole, Presanella, Valpiana in concerto Peppe Servillo, Javier di Castri, Cristiano Calcagnile in uomini in frac omaggio a Domenico Modugno, “Volare” in alta quota

–      Il 30 luglio ore 6 Val di Fassa, Dolomiti, Rifugio Vajolet letture di Sonia Bergamasco e Rodolfo Rossi in La scimmia bianca dei miracoli, Testo di Maria Grazia Calandrone

–      Il 31 luglio ore 14 Altopiano della Paganella, Dolomiti di Brenta, Malga Spora concerto di Mario Brunello, coro della Sat, Saverio Tasca

–      Il 1 agosto ore 14 Val Di Fiemme, Monzoni – Bocche, Paneveggio, Carigole il maestro salvatore Accardo conduce l’Orchestra da Camera Italiana

–      Il 3 agosto ore 14 Val di Non, Rifugio Ai Todes-ci concerto di Roberto Vecchioni

–      Il 4 agosto ore 14 Val Rendena, Adamello, Malga Rosa in scena la chitarra di Peppino D’agostino

–      Il 5 agosto ore 14 Val di Fassa, Dolomiti, Ciampac musica con Piero Sidotti Quartetto e Giuseppe Battiston

–      Il 6 agosto ore 14 Trento, Monte Bondone, Viote, Marocche musica con Davide Van De Sfroos

–      Il 19 agosto ore 14 Altopiano del Tesino, Pieve Tesino, Arboreto, Giardino d’Europa De Gasperi le inconfondibili corde balcaniche di Goran Bregovic

–      Il 25 agosto ore 14 Valle di Cembra, Rifugio Potzmauer concerto di Max Gazzè

–      Il 26 agosto ore 14 Val di Fassa, Dolomiti, Rifugio Fuchiade in concerto Francesco De Gragori

–      Il 27 agosto ore 14 Val Rendena, Brenta Bassa musica del Coro Sasso Rosso e dei I Virtuosi italiani

Se per il maltempo gli artisti non raggiungono il luogo previsto, l’evento viene recuperato lo stesso giorno in valle ad esclusione del concerto del 30 luglio 2011 che non potrà essere recuperato.

Ma il festival non è solo musica, ma anche racconti famosi. Il 29 luglio ore 14 Reinhold Messner presenta presenta “Georg Winkler, la sfida verticale”.

L’intero programma è consultabile qui.

La montagna come spazio di libertà. I Suoni delle Dolomiti sono tutto questo. Ogni estate, in Trentino, sulle montagne più belle e amate del mondo.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.