Dove andare in vacanza con i bambini?

Si pensa alle vacanze rilassanti immaginando una coppia o un single che si gode il benessere di una SPA, di un centro benessere e tutti i loro trattamenti. E alle famiglie nessuno ci pensa? Come si fa ad abbandonarsi alle cure di un massaggio total body con prole al seguito?
Consigli su dove andare in vacanza con i bambini

Il primo passo per scegliere la struttura giusta in cui passare un week end di relax con i propri figli è cercare un centro che disponga di un intrattenimento apposito per loro. I bambini, infatti, con l’iperattività che è loro connaturata non potrebbero certo trascorrere il soggiorno fermi, immobili, sdraiati in una sauna o al sole! L’ideale sarebbe scegliere un complesso ricettivo termale che si affacci sul mare e che abbia una spiaggia attrezzata con ombrelloni, lettini e con un gruppo che si occupi dell’animazione. In questo modo, mentre i genitori si godono i benefici delle acque termali o i trattamenti benessere, i loro figli possono giocare fino a quando ne hanno voglia.

Per incentivare le partenza a regime familiare, peraltro, molti hotel mettono a disposizione dei clienti delle offerte in base alle quali i ragazzini al di sotto dei 12 anni pagano la quota dimezzata del soggiorno e i bambini con meno di 3 anni villeggiano gratuitamente. Dal Trentino Alto Adige alla Toscana all’Emilia Romagna sono davvero tante le strutture che operano sul nostro territorio che mettono a disposizione degli ospiti questa tipologia di servizi.

Consigli per trascorrere una vacanza serena

La fase peggiore di una vacanza con i bambini sono i pasti, soprattutto se sono piccoli e mangiano solo certe cose. Per evitare di stressarsi e di trasformare una vacanza rilassante in un incubo, prediligete le formule a pensione completa che offrano pasti a buffet. In questo modo la varietà di scelta sarà molto ampia e ciascun componente della famiglia potrà pranzare e cenare con ciò che preferisce, senza doversi preoccupare di mandare indietro una pietanza e ordinarne un’altra. In questi pacchetti, infatti, è possibile scegliere self-service il piatto e mangiare a quantità, a patto che si lasci la sala ristorante entro l’orario stabilito.

Bambini alle terme

Alcuni centri termali, consapevoli della difficoltà delle famiglie di coniugare le esigenze di grandi e piccoli, organizzano delle “settimane per i bambini”, come il Family Hotel Primavera in Trentino, con tanto di trattamenti prescritti dal medico curante. Il pacchetto, che prevede la pensione completa, le attività ricreative, i giochi e l’utilizzo della piscina, è modellato proprio sulle necessità dei bambini, in modo che siano a loro agio e che mamma e papà siano più tranquilli!

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.